Poggio Imperiale

L’origine e il nome di questo paese si identifica con un principe, Placido Imperiale da cui è stato tratto parte del nome del comune "Imperiale" mentre per la prima parte “Poggio” si è seguita la logica della dislocazione fisica del paese, ubicato per l’appunto su un’altura da dove si può ammirare il vicino lago di Lesina. Poggio Imperiale è nota soprattutto per il Santuario di San Nazario, famoso per la sua fonte di acqua calda e méta di pellegrinaggio, e per la sua piazza, caratterizzata dalla presenza di un’enorme scacchiera ed in cui si svolge il tradizionale Palio di Dama Vivente, che si tiene solitamente nel mese di luglio o agosto, in cui figuranti locali, vestiti in abiti d'epoca, rappresentano le pedine nel gioco della dama. Sempre nella stessa piazza vi è un busto di marmo del Principe Placido eretto nel 1886 in occasione dei cento anni dalla morte e la chiesa di San Placido Martire, costruita nella seconda metà del ‘700, all’interno della quale troviamo un dipinto del Patrono risalente al XVIII secolo, donato dallo stesso principe alla popolazione, e situato nella navata laterale della chiesa, sopra l’altrare della madonna di Pompei.

Un po' di storia

Il Principe Imperiale, sul finire del 1753, era divenuto proprietario del Feudo che comprendeva anche la città di Lesina ed i territori limitrofi. Il principe si fece costruire una grande masseria con le sue dipendenze ed una piccola chiesa dedicata a San Placido. All’interno della masseria insediò alcune famiglie provenienti da S. Marco in Lamis, Bonefro, Portocannone, Foggia, Bari e Francavilla. Altri coloni si trasferirono successivamente a Poggio Imperiale e trovarono abitazioni, costituite da monolocali a schiera con tetti ad una pendenza ed una piccola finestra, ognuna munita di caminetto che assolveva alla doppia funzione di cucina e riscaldamento invernale. Il Principe Placido Imperiale, morì il 10 dicembre 1786 e le sue spoglie furono traslate nella cappella di famiglia edificata nella chiesa di San Giorgio dei Genovesi in Napoli. Dapprima villaggio dipendente da Lesina, già conosciuto come “Villa” o “Terranova”, il 18 gennaio 1816 Poggio Imperiale fu elevato a Comune autonomo.

Galleria

Video

    Info

  • Categoria 
    Borghi e centri storici
  • Indicazioni stradali
  • Festa patronale 
    5 ottobre - San Placido

    Nelle vicinanze

  • Aree Limitrofe 
    Lesina a 4,7 km, Apricena a 9,5 km, Lesina Marina a 14,7 km, San Nicandro Garganico a 23 km